Tatiana Paoli

 

Ho incontrato Dare Protezione 7 anni fa per una spinta che mi animava da sempre nel profondo e da Paoli Tatianauna contingente “rabbia” dopo la morte di un’amica:  già la formazione per volontari mi ha permesso di sondare quel luogo-ombra che è anche soltanto il pensiero della morte e da lì la consapevolezza di quanta necessità abbiamo anche solo di parlarne e prenderne “dimestichezza”: un percorso  che ogni settimana è proseguito in Hospice dove ho sperimentato “il non fare”: l’importanza di quella empatia che in silenzio è un aiuto  tenero e sereno, là dove la disperazione e l’impotenza fanno da padroni.

I pazienti, i parenti ci ringraziano ma non sanno che siamo noi che dobbiamo ringraziare loro che ci permettono di vivere questa esperienza che arricchisce di continuo, che cambia i parametri  dei valori nella propria quotidianità , che “chiede di entrare” nella propria interiorità e porsi la domanda: “chi muore quando si muore?” come sottolinea Levine nel suo bel libro.

 

Sono Erborista , Aromoterapeuta,  operatore Nutrizionista specializzata in alimentazione naturale,  Counselor professional (legge 4/2013)  e ho legato  la mia formazione Naturopatica alla profonda spiritualità che trovo nella Natura  che è stata sempre la mia guida personale e professionale

 

Da qualche tempo seguo per Dare Protezione un progetto di  Studio sulle “Cure integrate  al fine vita”; la finalità di questo progetto che vede già impegnati molti Medici e Operatori in Italia e all’estero, vuole prendere in considerazione la possibilità, per chi lo desidera, di farsi accompagnare anche da cure “dolci” e non invasive, che rendano possibile per la loro peculiarità un avvicinamento alla morte in armonia con il proprio vivere e i propri principi,  siano essi  di ordine etico,  religioso o  spirituale.

 

Informazioni aggiuntive