Intimità con il processo del morire primo livello

Percorsi per entrare in confidenza con la propria ed altrui morte

 

Corso residenziale articolato su 5 fine settimana

 

A chi ci rivolgiamo

Partendo da temi formativi che riguardano l'approccio alla morte e al lutto di se stessi e dell'altro, ci rivolgiamo a chiunque sia interessato ad affrontare il teme della propria morte e/o dell'accompagnare il processo del morire.

Partecipanti

Il corso avrà attuazione con minimo 10 partecipanti, massimo 40

Costi

Iscrizione corso completo di 5 incontri € 300,00

Per singolo fine settimana € 70,00

Orario

Venerdì 20.30 - 22.00

Sabato meditazione 7.00 - 7.30, corso 9.30 - 12.30, pausa pranzo, ripresa 15.30 - 18.30, corso: 21.00 - 22.00

Domenica meditazione 7.00 - 7.30, corso 9.30 - 12.30

Obbiettivo formativo generale:

Prendere confidenza con la propria ed altrui morte anche rielaborando le idee preconcette attorno al morire.

Obbiettivi specifici:

  1. Raggiungimento di una visione integrata del vivere e del morire.
  2. Comprensione degli aspetti del morire come processo di separazione da: un ruolo, un corpo, una identità.
  3. Comprensione del concetto di dolore totale.
  4. Riconoscimento dei molteplici aspetti spirituali, trasversali alle religioni ed alla laicità, nel processo del morire (dolore spirituale, bilanci di vita, pacificazione dei sospesi…)
  5. Comprensione del ruolo di familiari, amici, operatori, volontari nella possibilità di facilitare/ostacolare il processo di separazione reciproco.
  6. Comprensione dei meccanismi del lutto
  7. Acquisizione di alcuni strumenti specifici da utilizzare durante il processo del morire proprio e/o altrui: comunicazione col morente e con la famiglia, le pratiche meditative, l'ascolto profondo di se e dell'altro.

Contenuti:

  • Il morire nella cultura odierna, tabù e bisogni inesplorati, cenni su cure palliative territoriali e Hospice, terapia del dolore, sedazione.
  • I bisogni ed i vissuti del morente, della famiglia, degli operatori, delle persone a vario titolo vicine al morente. Il dolore totale.
  • Il rapportarsi alla propria morte: riconoscere le proprie emozioni.
  • La dimensione spirituale nel processo del morir e la pratica meditativa.
  • Quale relazione col morente: aspetti comunicativi, ascolto profondo, sostegno nel processo di separazione.
  • Il lutto e il sostegno a chi resta.
  • Il ruolo del volontario.

Scansione:

5 week-end residenziali di circa 12 ore ciascuno, dal venerdì sera alla domenica a pranzo

 

Modulo 1: Di fronte alla fine della vita                             

14/16 settembre 2018

Docenti: Patrizia Micoli, Claudio Ritossa

L'uomo di fronte alla propria ed altrui morte.

Il fine vita: i cambiamenti nel processo di malattia e dell'approssimarsi alla morte.

Obiettivo: acquisire elementi di conoscenza iniziale, per comprendere i temi centrali del fine vita a seguito di malattia. Acquisire capacità di elaborazione personale e in gruppo.

Argomenti

  • Il morire nella cultura odierna: tabù e bisogni inesplorati
  • I cambiamenti nella percezione di se nel corpo, nella propria identità psicologica, sociale e familiare
  • Il dolore totale
  • Il lutto anticipatorio
  • Disagio, disadattamento, le emozioni destabilizzanti
  • Processi di adattamento: le emozioni costruttive, passi evolutivi
  • Cure Palliative, Hospice, sedazione

 

Modulo 2: L'ascolto nel fine vita

12/14 ottobre 2018

Docenti: Francesco La Rocca, Debora Molli

La relazione e la comunicazione nella malattia: aspetti generali e specifici

Obiettivo: acquisire strumenti di lettura dei processi comunicativi. Riconoscere gli aspetti salienti della comunicazione che favoriscono lo sviluppo di un processo di consapevolezza nel malato e nella famiglia. Acquisire strumenti di comunicazione con il malato, la famiglia, i bambini sul tema della malattia e della separazione.

Argomenti

  • Aspetti generali della comunicazione: definizione, canali, difetti, linguaggi
  • La comunicazione in medicina: le notizie avverse
  • La comunicazione delle diagnosi e l'avvio del percorso di consapevolezza del malato
  • Temi di bioetica
  • La comunicazione con la famiglia
  • La comunicazione con i bambini
  • L'ascolto

 

Modulo 3: La famiglia nella perdita e nel cambiamento

30 novembre - 2 dicembre

Docenti: Alessandro Cerri, Pina Caravello

Il sistema famiglia di fronte alla malattia, alla separazione, al lutto

Obiettivo: individuare gli aspetti salienti del funzionamento familiare. Acquisire dimestichezza con i contesto sistemico in cui il malato si colloca. Riconoscere punti di forza e criticità della famiglia.

Argomenti

  • Cenni generali sui sistemi familiari
  • Fasi evolutive familiare e stili di relazione
  • La famiglia di fronte alla malattia e al lutto anticipatorio
  • La ristrutturazione del modello familiare in seguito all'evento malattia: bilanci, disvelamenti, pacificazioni, segreti
  • Il care giver
  • La perdita: del padre, della madre, del figlio, del coniuge
  • Il lutto, sue complicazioni, le emozioni distruttive, le emozioni che guariscono
  • Percorsi di accompagnamento della famiglia

 

Modulo 4: Fare spazio attorno alle emozioni

18/20 gennaio 2019

Docenti: Pina Caravello, Luca Battiloni

Le emozioni distruttive, le emozioni costruttive: riconoscerle per accompagnarle

Obiettivo: ascoltare e modulare le emozioni che sorgono nel processo della separazione e del morire

Argomenti

  • L'ascolto delle emozioni difficili: paura, rabbia, senso di colpa
  • Il lavoro spirituale con le emozioni disturbanti
  • Coltivare le emozioni unitive
  • Stare con il dolore e la perdita
  • Il giudizio come elemento di separazione da se e dall'altro
  • Il silenzio che accoglie
  • Intimità con se stessi e con l'altro

 

Modulo 5: La dimensione spirituale nel fine vita

22/24 febbraio 2019

Docenti: Patrizia Micoli, Pina Caravello

Dimensione spirituale, dimensione religiosa, interculturalità

Obiettivo: considerazioni attorno al concetto di spiritualità in relazione alla sofferenza e alla morte

Argomenti

  • Spiritualità: elementi e modi
  • La lettura spirituale: ascoltare cosa
  • L'assistenza spirituale nel fine vita
  • Meditazione, cos'è, come applicarla nel quotidiano

 

DOCENTI

i docenti hanno esperienze di accompagnamento della sofferenza in Hospice e in cure palliative e/o in altri contesti. Hanno inoltre esperienza in qualità di formatori.

Gli incontri saranno condotti in compresenza

Francesco La Rocca, medico palliativista

Patrizia Micoli, filosofa

Pina Caravello, psicologa

Claudio Ritossa, medico palliativista

Debora Molli, psicologa

Alessandro Cerri, psicologo

Luca Battiloni, psicologo

 

Informazioni aggiuntive